metro londra

Metro di Londra

Scrivere un guida sulla Metro di Londra.

Per√≤, poteva andarmi peggio. Di certo non mi mancheranno gli argomenti da trattare. Praticamente potrei riempiere l’intero blog con articoli a riguardo e non mi basterebbe! ūüôā

Non temere, prometto che sar√≤ sintetica e allo stesso tempo esauriente. Aree, linee, orari, prezzi e qualche “trucco” utile per convertirti in un utente modello della famosa tube londinese.

Let’s start…

Premessa: numeri e storia

Iniziamo con qualche frase ad effetto a mo’ di titolone..

La metropolitana di Londra √® la pi√Ļ antica al mondo e la pi√Ļ estesa d’Europa!

Mica male.

L’inaugurazione della prima linea risale al lontano 1863, tra il clamore e la gioia della popolazione londinese. Seguirono immediatamente numerosi progetti di amplimento e realizzazione di nuove linee, che si concretizzarono in gran parte nel corso dei primi anni del ‘900.

Curiosità storica: durante la seconda guerra mondiale, i tunnel e le stazioni furono usati come rifugio durante i bombardamenti.

Oggi giorno la rete metropolitana √® in costante miglioramento, sia per quanto riguarda la qualit√† del servizio che l’integrazione con altre modalit√† di trasporto (vedi treni, etc). I ritardi sono sicuramente diminuiti rispetto ai primi anni 2000, merito anche della sostituzione progressiva dei vecchi mezzi. Molto utile √® stata anche l’installazione di numerosi hotspot gratuiti per rimanere sempre online.

Vediamo ora qualche numero in concreto per capire meglio l’enstensione e l’efficacia del famoso “Tubo” londinese.

  • Estensione totale: 402 chilometri
  • Numero linee: 11
  • Fermate: 270 stazioni
  • Aperta: 365 giorni all’anno
  • Accessi: oltre 1 miliardo all’anno

Semplicemente incredibile!

Metro Londra zone

Zone

Quando si parla di trasporti pubblici a Londra, un concetto fondamentale da chiarire subito √® quello delle tanto “temute” zone tariffarie.

In totale la metro di Londra conta con 9 zone concentriche, all’interno delle quali si muovono le linee che vedremo tra poco.

Perché te ne parlo?

Semplice, per un discorso monetario. Eh si perch√© le tariffe dei biglietti variano a salire a seconda delle zone “toccate” nel tuo viaggio. Per fartela semplice: dalla zona 1 alla zona 3 pagherai un prezzo, dalle 4 alle 6 un altro, e dalla 7 alla 9 ancora un altro. Ad ogni modo, non c’√® molto da preoccuparsi.

Per esperienza, se ti trovi a Londra per turismo, difficilmente avrai necessit√† di uscire dalla zona 2. Considera che le principali attrazioni si trovano appunto tra la zona 1 e la 2. Lo stesso aeroporto di Heathrow, l’unico collegato direttamente alla metro, si trova zona 2.

Mappa della metro

A questo punto, per darti un’idea di quelle che sono le zone e le linee, mi sembra il caso di dare un’occhiata alla mappa della metropolitana di Londra.

Capisci bene che data l’estensione, per una fruizione ottimale della mappa ti suggerisco di scaricare il Pdf disponibile sul sito ufficiale dell’Ente dei Trasporti. Troverai varie tipologie di mappe e cartine. Da quella standard, a quella con i tempi di percorrenza tra una stazione e l’altra, piuttosto che la mappa incentratta sull’accessibilit√† per disabili.

Per qualsiasi dubbio su fermate e linee da prendere per raggiungere la tua destinazione, lasciaci pure un commento: sar√† un piacere darti una mano! ūüėČ

metro londra mappa
Fonte: https://commons.wikimedia.org

Linee

Veniamo ora al discorso sulle linee.

Come brevemente anticipato in apertura del post, in totale ci sono 11 linee nella metropolitana. Caratteristica della underground londinese √® che non ci sono linee che servono esclusivamente le zone periferiche. Tutte quindi, anche se hanno i loro capolinea in zona 8 o 9, passano per il centro della citt√†. Questo per permettere di collegare anche i sobborghi pi√Ļ defilati con il cuore della City.

Ecco l’elenco completo, associato al colore di riferimento e ordinate in ordine decrescente per numero di stazioni indicato tra parentesi:

  • Linea District (60), colore verde
  • Linea Piccadilly (53) colore blu
  • Linea Northern (50), colore nero
  • Linea Central (49), colore rosso
  • Linea Circle (39), colore giallo
  • Linea Metropolitan (34), colore viola
  • Linea Hammersmith & City (29), colore rosa
  • Linea Jubilee (27), colore grigio
  • Linea Bakerloo (25), colore marrone
  • Linea Victoria (16), colore azzurro
  • Linea Waterloo & City (2), colore turchese

A queste, per completezza d’informazione, vanno aggiunte due ulteriori linee che – pur non rientrando nel circuito underground – sono a tutti gli effetti integrate con quest’ultima (non a caso sono incluse nella mappa ufficiale). Sto parlando delle:

  • DLR (Docklands Light Railway): si tratta di una ferrovia che serve esclusivamente le zone Est e Sud-Est di Londra. Per intenderci tutta la zona portuale. Tra le stazioni di scambio con la metro ci sono Bank, Tower Hill, fino Canary Wharf.
  • London Overground: treni che viaggiano in superficie, situati nella zona Nord, Nord-Ovest. Frequenza molto buona e un po’ pi√Ļ economici rispetto alla metro.

Snodi strategici

Aggiornamenti in corso!

Come orientarsi

A questo punto potrebbe iniziare ad affiorarti un dubbio del tipo… come far√≤ ad orientarmi in mezzo a tutto questo marasma?

Semplice, con uno strumento vecchio come il mondo. I punti cardinali!

Non ti sto prendendo in giro. Seguimi. I tunnel che portano ai vari binari sono marcati con i punti cardinali in questi termini:

  • Northbound (NORD)
  • Southbound (SUD)
  • Westbound (OVEST)
  • Estbound (EST)

Immagina di arrivare alla tua stazione di partenza. La prima cosa da controllare guardando la mappa è la direzione in cui si trova la stazione che desideri raggiungere. Di conseguenza, non dovrai fare altro che seguire le indicazioni sopra indicati corrispondenti.

Una volta che ti troverai sul binario orientato verso la giusta direzione, prima di salire sul treno ricordati di verificare che sia quello corretto, verificando il capolinea riportato sul cartellone con quello del vagone. Vedrai, dopo un paio di volte, sar√† tutto molto facile! ūüėČ

Metro Londra mappa

Prezzi e biglietti

Questione spinosa quella dei prezzi e costi perché Рdiciamolo pure Рla metro di Londra non è certo famosa per essere economica. Inoltre, proprio per il discorso fatto in precedenza sulle zone, sono presenti varie fascie di prezzo e tariffe applicate.

Un punto fondamentale per capire i piani tariffari della metropolitana è quello del sistema di pagamento, ovvero se si viaggia muniti di un qualche tipo di abbonamento (vedi dopo) o meno.

Vediamo prima di tutto i prezzi del biglietto singolo:

ZoneAdultiBambini
Da 1 a 3 £ 4,90 £ 2,40
Da 1 a 5£ 5,90 £ 2,90
Da 1 a 6 £ 6 £ 3
Da 1 a 7 £ 7,40 £ 3
Da 1 a 9 £ 8,50 £ 3

Questi sono i costi in linea di massima applicati per l’acquisto di un singolo biglietto. Come vedremo a breve, acquistare un card o abbonamento pu√≤ comportare un notevole risparmio in termini economici.

Se vuoi sapere con esattezza il costo del tuo singolo viaggio ti rimando nuovamente al sito dell’Ente del Trasporto (TFL) in cui troverai un utilissimo strumento: il Single Fare Finder.

Oyster Card

La Oyster Card è una sorta di abbonamento ai trasporti di Londra con il quale si ottengono vantaggiosi risparmi.

Si tratta di una carta ricaricabile dotata di chip contactless da strisciare negli appositi lettori gialli in ingresso e in uscita. Il suo funzionamento avviene con la logica del pay as you go, ovvero si paga a consumo. In questo modo, la carta può essere prestata ad un amico, ma non può venire utilizzata per viaggiare contemporanemente.

Oltre che nella metropolitana, la Oyster Card può essere utilizzata negli autobus e tram, nella DLR, nella London Overground e altre reti di trasporto. Uno strumento eccezionale e davvero molto utilizzato, che sarà a breve oggetto di un post di approfondimento!

Ecco le tariffe applicate per i biglietti in possesso di una Oyster Card:

ZoneOrario di Punta (Peak)Fuori Orario di Punta (Off Peak)
1 £ 2,40 £ 2,40
Da 1 a 2 £ 2,90 £ 2,40
Da 1 a 3£ 3,30 £ 2,80
Da 1 a 4 £ 3,90 £ 2,80
Da 1 a 5 £ 4,70 £ 3,10
Da 1 a 6 £ 5,10 £ 3,10

Carte contactless e Smartphone

Al pari di una Oyster Card, se disponi di una carta di credito contactless potrai usufruire delle stesse tariffe pagando direttamente con quest’ultima. In questo caso, il costo del tuo spostamento ti verr√† addebitato direttamente nel conto corrente.

Una “grana” di questo meccanismo √® quello del cambio euro/sterline. Se hai un conto corrente in euro, a seconda del cambio applicato dalla banca potresti difatti pagare una piccola maggiorazione.

Anche i mobile payments, quelli realizzati ad esempio con Apple Pay, ti daranno accesso alle tariffe Oyster.

Orari

Quali sono gli orari di apertura e chiusura in underground?

Finalmente sono in grado di darti una risposta secca! L’orario va dalle 05:00 del mattino fino alle 00:00. In pratica, partendo l’ultimo treno a mezzanotte, il servizio si prolunga fino all’una di notte circa.

Peak time

Se hai letto con attenzione la parte dedicata ai prezzi, sarai forse gi√† pratico con il peak time, cio√® l’orario di punta.

Il peak time è stato stabilito durante i giorni feriali nella fascia che va dalle ore 06:30 fino alle 09:30 e dalle 16:00 alle 19:00.

Il mio consiglio spassionato è quello di cercare di evitare questa fascia oraria per viaggiare. Non solo per un discorso monetario di maggiorazione del biglietto, ma soprattutto in termini di affollamento.

Metro notturna

Londra ha molto da offrire, di giorno ma anche di notte. Una città che non dorme mai.

Se ti trovi a fare pi√Ļ tardi del solito e vagabondeggiare in giro al calar del sole, ti potr√† essere utile sapere che la TFL (Transport for London) offre dal 2016 anche un servizio di metro notturna, allungando l’orario di chiusura fino alle 04:30 del mattino.

Il servizio è attivo solo su alcune linee, quali Victoria, Jubilee, Piccadilly, Northern e Central.

Le tariffe non subisco variazioni durante il servizio notturno.

Orari della Metropolitana di Londra

Consigli utili

Come promesso, eccoti qualche tips utile per muoverti con dimestichezza in metro. Ricorda: un vero londinese si riconosce subito da come si muove nel tubo!

  • La destra sulle scale mobili: una delle prassi pi√Ļ note e risapute riguarda come comportarsi mentre si sale sulle scale mobili. Ricorda SEMPRE di mantenere la destra se vuoi rimanere fermo e lasciarti trasportare. Su questo, i londinesi tendono ad essere abbastanza suscettibili!
  • Lasciare uscire prima di salire sul treno: al di l√† delle fascie orarie e delle zone, nella fase di ingresso al treno tendono a formarsi delle code attorno alle porte. Per evitare di generari spinte e scontri vari, √® buona regola aspettare la discesa dei passeggeri prima di salire.
  • Be quiet, please: il silenzio, eh si, una regola non scritta ma sempre apprezzata a Londra. Soprattutto in un ambiente che tende a saturarsi come quello della metro. Evita quindi smartphone a palla e roba simile.
  • Anticipa la tua fermata: consiglio preziosissimo soprattutto in vagoni molto affollati, per non dover ricorrere a spinte e corse affrettate. Controlla il tragitto e l’avvicinarsi della tua fermata e, quando √® il momento, con un po’ di anticipo, avvicinati alle porte d’uscita.

Domande e risposte

Non siamo ad un quiz, ma anche noi abbiamo le nostre domande & risposte! Si tratta naturalmente degli interrogativi che pi√Ļ spesso si sentono porre da chi si approccia per la prima volta al favoloso mondo sotterraneo di London.

A che ora chiude la metro di Londra?

L’orario di chiusura √® attorno alle 01:00 di notte. Su alcune linee (Piccadilly, Victoria, Central, Northern, Jubilee) √® attivo un servizio notturno fino alle 04:30.

Quanto costa un biglietto della metropolitana?

Il prezzo di una corsa singola fino in zona 4 è di £ 4,90 senza card abbonamento.

Ti è stata utile la guida?

Send this to a friend